Frank La Rue, Alto Commissariato Onu per i diritti umani: “ Possibile Incostituzionalità di Agcom su diritto d’autore online”

 

fotoonu

Frank La Rue, il rappresentante speciale delle Nazioni Unite sui diritti umani, in visita ufficiale in Italia,

ha presentato nel corso di una conferenza stampa, organizzata dalla Farnesina,  svoltasi presso la sede romana della SIOI,  la relazione sullo stato della libertà d’espressione in Italia

http://www.sioi.org/pages/posts/press-conference-of-the-un-special-rapporteur-on-freedom-of-opinion-and-expression-538.php.

 

Il rappresentante dell’ONU ha illustrato la relazione che confluirà in una Raccomandazione all’ONU sullo stato della libertà d’espressione e del diritto informazione in Italia.

 

Nel testo della relazione scritta e poi, conversando con i giornalisti presenti la Rue ha dichiarato.

“Tutte le normative che disciplinano i diritti costituzionali, in particolare se riguardano la libertà di espressione, dovrebbero essere approvate dal Parlamento. Uno dei motivi di preoccupazione riguarda senz’altro il ruolo dell’AGCOM nella predisposizione di sanzioni in materia di proprietà intellettuale. In quanto autorità indipendente, l’AGCOM ha la responsabilità di applicare le disposizioni in vigore previste dalla legge. È solo a tal fine che l’AGCOM ha il potere di adottare regolamentazioni amministrative proprie.”

Rispondendo poi  ad uno dei giornalisti  presenti, che chiedeva maggiori informazioni sulla possibile violazione da parte dell’AGCOM dei principi contenuti nell’art 19 della Convenzione internazionale sui diritti dell’uomo, il Rappresentante  DELL’Onu ha poi dichiarato.

“Una normativa amministrativa sulla rimozione dei contenuti on line che possa limitare il diritto all’informazione  appare poter violare i principi della Costituzione Italiana per quanto riguarda l’esercizio del libero pensiero garantito dall’art 21 della stessa Costituzione.

La delega a soggetti terzi rispetto alla magistratura, quali gli internet service providers, dei poteri di rimozione e di inibizione, crea gravi problemi di compatibilità con l’esercizio dei poteri di libera espressione dei singoli individui, e può portare addirittura a rimozioni illegali”.

La presa di posizione del Rappresentante dell’ONU ha fatto dire al  giurista Fulvio Sarzana, in prima linea contro il regolamento in gestazione, “risulta evidente a tutti l’assenza di legittimazione a operare sul Web dell’Agcom ed i pericoli per i diritti fondamentali insiti nell’approvazione di questa norma. Invito il Garante a sospendere immediatamente l’iter di approvazione per non creare evidenti conflitti di attribuzione con Parlamento e magistratura”. 

In Allegato La relazione del Rappresentante speciale dell’ONU  Frank La Rue  onu

 

Fulvio Sarzana

www.fulviosarzana.it
Studio Legale Roma Sarzana & Associati
Share Button

Tags: , , ,

This entry was posted on lunedì, novembre 18th, 2013 at 14:07 and is filed under Blog. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

avatar
 
Loading Facebook Comments ...

Leave Reply

*
= 4 + 8

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.