L’avvocato Fulvio Sarzana di sant’ippolito su concorrenza e TLC

L’avvocato Fulvio Sarzana di Sant’ippolito su concorrenza e TLC

L’avvocato Fulvio Sarzana di Sant’ippolito su concorrenza e TLC

A che punto siamo?

Due recentissimi provvedimenti dell’Autorità di regolazione (Agcom) e di quella antitrust (AGCM) confermano che il sogno della convergenza si sta avverando, anche in ragione dell’evoluzione tecnologica, in particolare, di quella relativa alle tecnologie wireless che, in prospettiva, possono rendere obsolete le attuali piattaforme trasmissive internet e televisive.La prima Autorità, come prescritto dalla normativa di settore, nello scorso mese di giugno ha notificato alla Commissione europea il proprio schema di regolazione dei servizi di accesso all’ingrosso di rete fissa, come modificato all’esito della consultazione nazionale con gli interessati.Ebbene, come già la precedente, pure questo schema di analisi di mercato include all’interno del medesimo mercato del prodotto, che comprende i servizi resi su reti in rame e in fibra ottica, anche quelli a banda ultra-larga in tecnologia wireless (come il fixed wireless access o FWA).Tuttavia, rispetto alla precedente analisi di mercato svolta nel 2015, quello che emerge dallo schema attuale è il deciso sviluppo delle tecnologie FWA che raggiungono ormai oltre 1 milione di utenti (c.a. il 7% della domanda).Quindi, se l’inclusione nello stesso mercato rilevante rappresentava più che altro una decisione “di bandiera” nel 2015 poiché si trattava di servizi ancora allo stato embrionale, oggi l’AgCom ne ha verificato, dal punto di vista commerciale, una decisa diffusione e, “da un punto di vista delle prestazioni, (che) i sistemi fixed wireless consentono di realizzare collegamenti dotati di velocità paragonabili, quindi, a quelle dei sistemi misti rame-fibra FTTC”.Insomma, i sistemi FWA sono oggi pienamente complementari persino rispetto a quelli più evoluti sulla rete fissa. Se non consentono (ancora?) di erogare prestazioni assimilabili alla rete completamente in fibra (FTTH), essi permettono comunque di soddisfare ampia parte dei bisogni della domanda.A questo sviluppo tecnologico (in qualche modo, ibrido fisso-mobile), si unisce una novità di questi giorni tutta nel mondo mobile: il lancio commerciale del 5G in alcune città italiane da parte di Vodafone e TIM.

Fulvio Sarzana

www.fulviosarzana.it
Studio Legale Roma Sarzana & Associati
Share Button