Popcorn Time e diritto d’autore: il blocco del sito attraverso gli ISP vìola il diritto alla libera manifestazione del pensiero.

popcorn

La Corte distrettuale di Tel Aviv il 1 luglio scorso  ha rifiutato l’emissione di una ingiunzione di blocco del sito Popcorn Time ed ha dichiarato illegittimo l’accordo  transattivo intercorrente  tra le Associazioni di tutela del Copyright e gli Internet Service provider israeliani per  inibire agli utenti  l’accesso al sito.

Popcorn è un software che può essere scaricato da diversi portali e che permette sia lo streaming di contenuti per la visualizzazione on-line, che il download di opere protette dal diritto d’autore.

I ricorrenti hanno cercato di interrompere  i servizi di Popcorn Time richiedendo  agli Internet Service Provider  di impedire l’accesso al sito web che consente il download del software.

Il Giudice Magen Altuvia della Tel Aviv District Court ha stabilito che non è possibile emettere un’ingiunzione temporanea per bloccare l’accesso a siti Internet che permettono il download di programmi software, che a loro volta consentono la visualizzazione di opere creative.

Tale ingiunzione è inefficace e danneggia il libero flusso di informazioni, il diritto del pubblico di essere informato, la libertà di espressione.

segue su NOVA-Il sole 24 ore

Fulvio Sarzana

www.fulviosarzana.it
Studio Legale Roma Sarzana & Associati
Share Button

Tags: , , ,

This entry was posted on giovedì, agosto 27th, 2015 at 12:08 and is filed under Blog. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

avatar
 
Loading Facebook Comments ...

Leave Reply

*
= 4 + 5

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.