L’ABC è la democrazia, Prof Mannoni…cosa succederà il 6 luglio e dopo sul diritto d’autore.

 

 

Il Prof. Stefano Mannoni., membro del Collegio dell’AGCOM,  ritorna sul tema del diritto d’autore con un intervista a Daniele Lepido sul sole 24 ore on line http://danielelepido.blog.ilsole24ore.com/i-bastioni-di-orione/2011/06/agcom-stefano-mannoni.html

 Dice Mannoni:

 “La dialettica tra interessi, visioni, lobbies è il sale della democrazia e la sostanza della regolazione. Non ci sono buoni e cattivi: solo ragioni prevalenti. Nel caso del copyright hanno ragioni da vendere tutti gli operatori dell’industria che si sono stufati di essere lasciati alla mercé di una pirateria dilagante che erode le loro risorse. Lo Stato deve tutelarli con efficacia, perché chi paga le imposte e rispetta la legge ha diritto ad essere salvaguardato. Lo Stato nasce nel 6oo per proteggere la libertà e la proprietà. Siamo all’abc!”

 Ho provato a trovare nelle parole di Mannoni, al di là di quelle che lui ritiene essere  le ragioni prevalenti, le tracce di un dissenso rispetto a quanto da lui affermato o l’ascolto di ragioni diverse da quelle da lui propugnate.

 Non ce ne sono.

 Le ragioni di Mannoni, e dell’industria del copyright non sono prevalenti ma semplicemente esclusive, ovvero non ammettono replica.

 E chi non la pensa come loro, evidentemente ( parole di Mannoni)  “non conosce l’abc”, oppure come sempre affermato da Mannoni in un precedente intervista a Milano Finanza “ha argomenti che  farebbero arrossire uno studente al secondo anno di giurisprudenza”.  http://www.fulviosarzana.it/wp-content/uploads/2011/06/milanofinaza16giugno2011.pdf 

 E’ questa la democrazia come la intende il Prof Mannoni?

 E’ questo il rispetto democratico delle opinioni di tutti che  riteniamo auspicabile?.

 Non ho sentito una sola parola di solidarietà da parte del Commissario Mannoni per ciò che le Associazioni firmatarie dell’appello presente sul sito  www.sitononraggiungibile.it, hanno subito a causa dell’attaco informatico di ieri.

 Ricordo quello che è successo ieri:  alle 14 e 30 di ieri 28 giugno ignoti  hanno portato a termine un pesante attacco informatico al sito www.sitononraggiungibile.it, fulcro della campagna di mobilitazione democratica sul web contro la Delibera AGCOM su diritto d’autore  delle Associazioni  ADICONSUM, ALTROCONSUMO, ASSONET, ASSOPROVIDER, rendendolo inaccessibile.

L’attacco, è stato diretto principalmente verso  la  banca dati contenente le e mail   delle migliaia di cittadini che hanno sottoscritto l’appello per la moratoria delle regole dell’AGCOM.

I sistemi di difesa dei dati hanno retto, ma il sito è tutt’ora irraggiungibile

Non ho letto e sentito una sola parola da parte dell’Autorità o di Mannoni, sulla privazione di uno strumento di democrazia diretta quale quello di una petizione on line,  mentre l’Autorità nei suoi comunicati stampa parla dei sé stessa come dell’unica vittima della Campagna che ieri ha portato all’irragiungibilità anche del sito dell’Autorità.

 Ho sentito invece  solo invettive per chi volontariamente da mesi sta dedicando tutti i propri sforzi, dimenticando le domeniche,  i week end e i giorni di festa, come questo di oggi per la festa di s Pietro e Paolo a Roma nel quale  tutta la città è al mare e noi siamo invece  qui a cercare di ripristinare quello  che in  una democrazia non deve mai mancare.

 La capacità di ascoltare il proprio  interlocutore, anche solo con una firma o con un commento ad una iniziativa.

 Dalle parole di Mannoni invece emerge inequivocabilmente quello che accadrà il 6 luglio: l’Autorità ha già pronto un Articolato, ovvero un regolamento bello e pronto che pubblicherà in Gazzetta ufficiale dando poi 15 giorni di tempo a chi vuole di mandare osservazioni in merito.

 Nel frattempo saremo giunti ad agosto:

a) con tutta l’Italia in vacanza,

b) un  provvedimento già pubblicato in gazzetta ufficiale

c)  le possibilità di cambiare il testo pressoché nulle.

Vi invito a verificare statisticamente sul sito dell’Autorità quante volte la pubblicazione di un regolamento sulla Gazzetta Ufficiale già pronto ( soprattutto ad agosto) ha poi portato ad un testo modificato in seguito.

 Dal canto nostro posso solo dirvi che continueremo a dedicare le festività, i week end e le notti a difesa di quello che riteniamo giusto in difesa della libertà del cittadino on line.

Stiamo cercando di ripristinare il sito e, nel frattempo Vi invito a firmare comunque la petizione sul sito di http://www.avaaz.org/it/it_internet_bavaglio/?vc  che ha già raggiunto quasi 81 mila firme a fronte delle quasi diecimila cheerano presenti sul sito www.sitononraggiungibile.it .

 Perchè la democrazia, Consigliere Mannoni,  non si ferma all’ABC ma arriva fino alla fine dell’alfabeto.

 Fino in fondo.

Fulvio Sarzana

www.fulviosarzana.it
Studio Legale Roma Sarzana & Associati
Share Button

Tags: , , , , , , , ,

This entry was posted on mercoledì, giugno 29th, 2011 at 11:59 and is filed under Blog. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

avatar
 
Loading Facebook Comments ...

Leave Reply

*
= 4 + 4

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.